Notizie

Bakayoko, il leader che non giocava da sei mesi! Eppure non ce ne siamo nemmeno accorti

Un Napoli che vince, convince e sorprende contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Gli azzurri dilagano per 4-1 contro i bergamaschi che subiscono una battuta d’arresto inaspettata. Complice una squadra “ridisegnata” al meglio da Gattuso, composta in questa particolare occasione da quattro calciatori puramente offensivi quali Politano, Lozano, Osimhen e Mertens.

Non può passare inosservata la prestazione di uno strepitoso Hirving Lozano, il migliore in campo, autore di una doppietta: la prima rete è quella che sblocca la gara, la seconda quella che la indirizza. Al festival del gol hanno partecipato, seppur in misura minore, Matteo Politano e Victor Osimhen, al primo centro in Serie A.

Ringhio invece ha dovuto fare una rinuncia particolare. Il tecnico azzurro ha lasciato fuori Diego Demme per favorire l’ingresso “sacro” di Tiémoué Bakayoko, nuovo centrocampista azzurro arrivato sul “gong” dell’ultima finestra del calciomercato. E forse è il caso di dire che mai ci fu scelta più azzeccata.

Non giocava da 6 mesi, motivo per cui la maggior parte delle persone aveva storto il naso al suo arrivo. Eppure, ieri non ce ne siamo nemmeno accorti. Il mediano non ha deluso al suo esordio in campionato rivelandosi invece una pedina fondamentale per supportare il 4-2-3-1 di Gattuso, ma che può fare la differenza anche nel 4-3-3 dando un enorme contributo.

Non sembra che sia la prima volta in campo con questi compagni. È quello che mancava in mezzo a Gattuso”, lo definisce la Gazzetta dello Sport incoronando a sufficienza il francese. Si è rivelato una vera e propria diga in mezzo al campo, complici anche una buona qualità in fase di costruzione di gioco e la prestanza fisica al servizio dei compagni. Una presenza che in qualche modo ha rassicurato anche gli altri azzurri, in particolare Fabian Ruiz, apparso sicuramente molto più a suo agio sul campo da gioco, a cui ha contribuito a dare più sicurezza e libertà di movimento.

Risultato? Promosso a pieni voti, perlomeno in questo prima partita con la maglia del Napoli.

 

 

Share:
Ludovica Carlucci