Europa LeagueNotizie

Debutto del Napoli in Europa League a rischio ! Le ultime notizie

Dopo la splendida vittoria in campionato contro la corazzata Atalanta di Giampiero Gasperini, il Napoli si appresta ad esordire in Europa League contro l’AZ Alkmaar. La gara è in programma giovedì allo stadio San Paolo di Napoli alle 18.55, salvo incredibili sviluppi. Il club olandese, infatti, ha fatto registrare nelle ultime ore diversi casi di contagiati dal Covid-19: sarebbero almeno nove, infatti, i componenti del club olandese ad essersi ammalati, tra cui sei calciatori e tre dirigenti. Un mini-focolaio che potrebbe costringere l’Asl di Napoli a emettere un obbligo di quarantena all’intera squadra all’arrivo a Capodichino, come è avvenuto per la Nazionale Under 21 italiana in occasione della gara con l’Islanda.

Sarebbe un primo caso di questo tipo per quanto riguarda una partita di calcio a livello europeo, dopo il caos seguito alla partita tra Juventus e Napoli non disputata per l’assenza dei partenopei bloccati dall’Asl Napoli 1 prima di partire per Torino. A denunciare la situazione che potrebbe venire a crearsi è stato l’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello su Radio Punto Nuovo.

Borriello ha auspicato la necessità di rimandare l’incontro per evitare contagi nel Napoli, considerando che la squadra olandese è un vero e proprio focolaio. Per ora, però, la Uefa tace e i vertici del calcio europeo non hanno alcuna intenzione di annullare l’impegno, anche perché secondo le regole una squadra che dispone di 13 calciatori disponibili può disputare una partita senza alcun problema e, dunque, per ora l’Az ha gli effettivi per venire al San Paolo e giocare contro il Napoli di Gattuso. Secondo Borriello, la cui posizione sembra essere condivisa anche dai vertici Asl, non impedire alla squadra olandese di scendere in campo contro il Napoli, potrebbe contraddire la decisione della stessa Asl che appena 15 giorni fa aveva impedito al Napoli, in cui erano presenti appena tre positivi, di partire.

All’orizzonte si profila un ennesimo braccio di ferro tra le autorità sanitarie della Campania e il mondo del calcio. D’altronde la regione guidata da De Luca è quella che in questo momento sta adottando le misure più drastiche per fermare l’epidemia, come la chiusura delle scuole che per ora vige solo in Campania. Non sarebbe una sorpresa che l’Asl vari un diritto di quarantena ai giocatori dell’AZ facendo saltare l’esordio europeo del Napoli.

Share:
Gennaro Punzo