Europa League

Gattuso e Mertens impostano la sveglia, AZ da non sottovalutare: “Se non stai al top puoi rischiare di subire il gol”

“Domani non sarà una partita facile. Siamo in un girone nel quale dobbiamo fare il massimo per passare il turno”, sottolinea il tecnico azzurro Gennaro Gattuso in occasione della conferenza stampa tenutasi alle 14 alla vigilia della sfida di Europa League tra Napoli e AZ Alkmaar. Accompagnato dall’attaccante belga Dries Mertens, l’allenatore calabrese ha “dato luce” alle idee da mettere in atto nell’insidiosa sfida che attende gli azzurri all’esordio del cammino europeo.

“Bisogna fare le scelte giuste e riuscire anche a non cambiare tantissimi calciatori. Ci ho già sbattuto i denti, ho provato a cambiare 8 giocatori quando ero al Milan ma così si mette in difficoltà anche chi gioca. Non faremo tantissimo turn over in Europa League quest’anno”. Ringhio punterà sul 4-2-3-1,  modulo con cui ha lavorato tanto, e su cui non aveva puntato mai fino alla sfida di sabato con i bergamaschi, e che ha dato delle prestazioni nettamente positive. Ci sarà dunque Meret in porta, difesa a quattro composta sulle fasce da Mario Rui sulla sinistra, Di Lorenzo sulla destra, centrali, da novità, Rrahmani insieme a Koulibaly. Demme e Lobotka in mediana, mentre nella trequarti agiranno Lozano a sinistra, Politano a destra e Osimhen trequartista alle spalle di Andrea Petagna.

Riposerà invece Dries Mertens, reduce da uno scontro con Romero nella scorsa partita con l’Atalanta in cui ha rimediato una lussazione alla spalla sinistra. Che motivazioni serviranno con l’AZ? Ha risposto proprio il belga: “Tante, non è facile quando cambi modulo, arrivano anche momenti difficili, stiamo ancora lavorando. AZ è una squadra con giocatori giovani fortissimi, con grandissimo futuro, se non sei sveglio puoi anche perdere e prendere tantissimi gol”.

La formazione olandese verrà schierata con un 4-3-3 molto offensivo. Il club di Slot ha dovuto rinunciare a molti giocatori in seguito al mini focolaio di Covid-19  scoppiato all’interno della squadra. Ci sono le condizioni per giocare? Sì, secondo le norme della UEFA che insiste sulla giocabilità della partita e sul fatto che bastano 13 giocatori negativi al Coronavirus per scendere in campo e disputare regolarmente il match. L’AZ allora ricorrerà a Bizot tra i pali, Svensson, Chatzidiakos, Letschert e Wijndal a comporre il reparto difensivo, Midtsjo, de Wit, Koopmeiners a centrocampo, mentre in avanti giocheranno Guðmundsson, Boaudu e Stengs.

“L’Europa League è un’obiettivo, sappiamo che per noi è importante, visto i sacrifici fatti la passata stagione che non è stata delle più semplici. Ci dovremo impegnare per fare bene”. Sono chiare le parole di mister Gattuso che non vuole affatto rinunciare ad una nuova occasione per fare bene.

Share:
Ludovica Carlucci