Notizie

Il nuovo padrone della fascia destra: Politano corre, segna e diverte

L’addio di Callejon aveva lasciato sguarnita la fascia destra che lo spagnolo aveva presidiato per sette lunghi anni. Ieri contro l’Atalanta il ruolo è stato ricoperto da un calciatore che sta dimostrano di essere uno degli esterni più forti d’Italia. Matteo Politano nei primo 45′ è stato straripante e ha segnato un gol bellissimo, dopo quello messo a segno già contro il Genoa 15 giorni prima. L’ex interista ha creato spesso superiorità numerica grazie alla sua capacità di saltare gli avversari. E non solo: in alcuni momenti della gara ha riproposto il piatto forte del suo predecessore, il taglio da destra verso il centro alle spalle dei difensori avversari.

Un movimento che Politano riesce a fare alla perfezione, come alla perfezione è in grado di liberarsi per far partire il suo sinistro con tiri forti e precisi che spesso sorprendono i portiere avversari. Lo ha fatto contro il Genoa, si è ripetuto contro l’Atalanta mettendo a segno la rete del 3-0. Gattuso può contare su Matteo Politano quando ha bisogno di affidare la fascia ad un calciatore dinamico e propositivo.

Arrivato a gennaio, Politano nella seconda parte della stagione scorsa ha avuto un rendimento altalenante, mentre quest’anno ha iniziato decisamente con il piede giusto giocandosi le sue chance, nonostante Gattuso sia deciso a puntare su Lozano a destra e Insigne a sinistra. Ma l’infortunio del capitano ha permesso a Politano di mettersi in mostra e guadagnare posizioni nelle gerarchie dei tecnico azzurro. Contro il Benevento potrebbe toccare ancora a lui. Poi quando rientrerà Insigne, Gattuso avrà il difficile compito di decidere tra l’ex Sassuolo e Lozano che contro l’Atalanta ha dimostrato di trovarsi a suo agio anche sulla corsia di sinistra.

Insomma, il Napoli è una squadra ricca di interpreti e il tecnico dovrà decidere partita per partita la migliore formazione da mettere in campo.

Share:
Gennaro Punzo