Europa LeagueNotizie

Insigne lavora duro, ecco quando potrebbe rientrare

La mancata sfida contro la Juventus e la sosta per le Nazionali hanno di certo favorito il recupero di Lorenzo Insigne uscito nel corso del primo tempo durante la gara contro il Genoa. Il capitano azzurro sta lavorando sodo per riprendersi dall’infortunio muscolare che lo costringe ai box da due settimane.

L’uscita dal campo di Insigne contro il Genoa (SI comunicazione news)

Un’assenza importante per il Napoli in vista della prossima gara contro l’Atalanta in programma domenica prossima al San Paolo, ma non è certo da escludere che Insigne possa riprendersi la fascia di capitano nelle gara successiva contro il Benevento che si giocherà domenica 25 ottobre. Questo vuol dire che il Napoli farà almeno di lui anche al debutto di Europa League contro il Real Saragozza in programma tre giorni prima, il 22 ottobre.

Insomma, a conti fatti il numero 24 azzurro salterà almeno tre partite prima di rimmetersi a disposizione di Gattuso che dovrà tenere tutti su la corda fino alla prossima sosta del campionato per un tour de force tra campionato e Europa League.

Insigne, intanto, continua a lavorare a parte nella bolla di Castelvlturno dove la squadra è in isolamento fiduciario dopo le positività di Zielinski e Elmas. I due dovranno attendere ancora una settimana prima di ritornare in gruppo, se tutto andrà bene, ossia se i tamponi che effettueranno dopo i quindici giorni di quarantena risulteranno negativi.

L’obiettivo per Gattuso è di avere tutti a disposizione per il derby contro il Benevento del grande amico Pippo Inzaghi e per affrontare al meglio le due competizioni. Non è facile, infatti, giocare il giovedì in Europa League e farsi trovare freschi il weekend successivo, ma Gattuso sembra intenzionato a far ruotare calciatori e moduli considerando che può contare su due giocatori per ogni ruolo.

Tra i punti fermi c’è, però, Lorenzo Insigne e il suo recupero è fondamentale.

Share:
Gennaro Punzo