Campionato

Juve attenta! “Qualcuno” a Torino potrebbe rubarti la scena

Mancano circa 80 ore a una delle gare più attese di sempre. Nella splendida cornice dell’Allianz Stadium di Torino domenica 4 ottobre faranno il loro ingresso in campo una Juventus quasi completamente “rivisitata”, guidata dai modi pacati e dal look inevitabilmente elegante di Andrea Pirlo, “uno di casa” come lo hanno definito i tifosi, e un Napoli in versione 2.0 con lo stesso Ringhio di sempre, ma con evidenti differenze rispetto all’iniziale gestione dello scorso anno.

Gara scontata? No, non credo. E’ vero che il fattore campo e la presenza non “indifferente” di Cristiano Ronaldo potrebbero far pensare a un match a senso unico, ma l’ottimo inizio degli uomini di Gattuso fa ben sperare che il segno “1” non sia poi così certo. Gli azzurri sono partiti fortissimo, andando a segno ben otto volte in due gare e mantenendo ancora la loro porta inviolata. Due vittorie, contro Parma e Genoa, che hanno regalato una certa consapevolezza alla compagine partenopea. In poche parole? Mai, come questa volta, Mertens e compagni sono fiduciosi di poter sbancare sotto le luci di uno Stadium dall’indescrivibile bellezza.

Se da una parte Gattuso dovrà rinunciare a Lorenzo Insigne, reduce da una lesione di primo grado del bicipite femorale sinistro, dall’altra potrà contare sulla nuova “sorpresa” nigeriana: Victor Osimhen. Un attaccante che per caratteristiche non si era mai visto in Italia e nel Napoli pagato ben 60 milioni di euro più 10 milioni collegati in bonus. E’ stato lui l’acquisto più costoso della storia del Napoli, ma che sta già maturando i suoi frutti.

Con le sue qualità e le sue ripartenze micidiali, il classe 1998 ha messo in crisi la squadra di Liverani entrando a gara in corso e si è reso protagonista con il Genoa fin dal 1′ alla sua prima uscita in maglia azzurra tra le mura del San Paolo.  Osimhen si è ambientato da subito, inquadrandosi a meraviglia nel 4-2-3-1 studiato da Gattuso. E domenica potrebbe arrivare anche l’appuntamento col suo primo gol in una partita ufficiale: “I compagni mi hanno detto di questa rivalità con la Juve, ce la metterò tutta per segnare contro di loro. Queste le sue parole durante la conferenza stampa di presentazione a pochi giorni dall’inizio del raduno di Castel di Sangro. Riuscirà nell’impresa?

 

Share:
Ludovica Carlucci