Notizie

Juventus-Napoli, è il giorno del verdetto finale! Tutte le prove degli azzurri

A distanza di dieci giorni, il big match “domenicale” tra Juventus e Napoli che sarebbe dovuto andare in scena domenica 4 ottobre è ancora sulla bocca di tutti. Oggi, in particolare, è attesa la sentenza del giudice sportivo Gerardo Mastrandrea, decisione però che potrebbe slittare. In ogni caso è molto improbabile la sconfitta a tavolino per 3-0, ma si va verso il rinvio della partita e una sanzione al Napoli di uno o più punti di penalizzazione, oppure una maxi multa per aver violato il protocollo anti-Covid.

Gli azzurri però hanno prove “schiaccianti” che dimostrano come fosse tutto pronto per raggiungere Torino e giocare la partita all’Allianz Stadium. Ulteriore prova ci arriva dall’edizione odierna di Repubblica secondo cui ieri il club di De Laurentiis ha presentato una memoria difensiva da cui emerge nettamente che la squadra aveva tutto pronto per volare a Torino. Nell’incartamento sono inserite le comunicazioni dell’Asl, ma anche gli scambi con l’hotel scelto a Torino per il ritiro e la prenotazione dei tamponi per la domenica mattina.

Ricordiamo che il dito è stato puntato contro gli azzurri a seguito delle riscontrate positività di Eljif Elmas e di Piotr Zielinski e alla conseguente decisione della ASL di bloccare il pullman del Napoli diretto all’aeroporto di Capodichino (impedendo dunque la partenza della squadra) e di imporre loro il regime di isolamento fiduciario.

Il pensiero che frulla nella testa della maggior parte di persone, oppositori e bianconeri per lo più, è che sia stata una manovra del Napoli d’accordo con la Regione Campania, “appigli” cercati da De Laurentiis per rinviare la partita.

I partenopei puntano sulla riprogrammazione della gara, ma per ora il rischio, anche se molto improbabile, rimane il 3-0 a tavolino e un punto di penalizzazione. In tal caso, pronto ricorso al Tar.

Share:
Ludovica Carlucci