CampionatoNotizie

Napoli, chi ti salva? Di Lorenzo! Gli azzurri sudano, ma escono vittoriosi dal Maradona

Quarta vittoria di fila per il Napoli che ci regala quest’oggi gol, emozioni e qualche ansia di troppo (aggiungerei, come sempre). Allo stadio Diego Armando Maradona gli azzurri tornano carichi dopo la sosta delle nazionali con un’ avversaria, il Crotone, facile sulla carta, ma che ha dimostrato comunque di saper essere pericolosa e creare ben più di un problema alla difesa azzurra, resasi protagonista con qualche sbavatura di troppo.

Bastano 19 minuti alla compagine partenopea per presentarsi al meglio in casa con una bella rete di Lorenzo Insigne alla sua solita buona conclusione che trova fortunatamente la deviazione di Messias e si deposita alle spalle di Cordaz. Passano solo tre minuti e gli azzurri si ripresentano davanti con uno strepitoso uno-due tra Fabian e Insigne, con il capitano che di prima intenzione serve Osimhen che deve solo spingerla dentro. I calabresi non mollano, anzi, al 25′ accorciano subito le distanze con Simy dopo un errore di Manolas. Risultato ora sul 2-1, ma il punteggio sul tabellone è velocissimo a cambiare.

Ci pensa Dries Mertens che al 34′ si lascia ingolosire da un calcio di punizione pennellato splendidamente dal limite. Il pallone non può far altro che terminare alle spalle di Cordaz, rimasto immobile.

Nella seconda frazione di gara il Crotone parte forte. Doppio cambio per i calabresi, dentro Pereira e Vulic, fuori Ounas e Rispoli. E subito la rete del 3-2 con la doppietta di Simy che riaccende le speranze della squadra di Serse Cosmi. Gli ospiti aumentano la pressione e sembrano sempre più in fiducia di recuperare, complice anche il baricentro basso degli azzurri e alcuni erroracci dei singoli. Ed ‘ proprio l’errore di Maksimovic che al 14’ permette al Crotone di pareggiare meritatamente la partita con Messias che ruba palla e batte Meret di sinistro.

L’uomo che risolve la partita è Di Lorenzo al 72′ con un diagonale che trafigge Cordaz e segna il definitivo 4-3 della sfida. Cala il sipario al Maradona, non senza qualche brivido di troppo, ma i tre punti se li aggiudica la squadra di Gattuso che può dunque continuare a sperare per la tanto ambita qualificazione alla prossima Champions League.

Napoli-Crotone 4-3: il tabellino

Marcatori: 19′ Insigne (N), 22′ Osimhen (N), 24′, 48′ Simy (C), 34′ Mertens (N), 59′ Messias (C), 72′ Di Lorenzo (N)

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko (61′ Elmas); Politano (61′ Lozano), Mertens (73′ Zielinski), Insigne; Osimhen (90′ Petagna). A disposizione: Contini, Ospina, Zedadka, Elmas, Lozano, Zielinski, Hysaj, Rrahmani, Petagna, Costanzo, Cioffi, Lobotka.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Rispoli (46′ Pereira), Messias, Benali, Zanellato (81′ Rojas), Molina; Ounas (46′ Vulic), Simy. A disposizione: Festa, Crespi, Cuomo, Magallan, Cigarini, Rojas, Pedro Pereira, Marrone, Di Carmine, Vulic, Riviere.

Ammoniti: Rispoli (C), Benali (C), Pereira (C), Rojas (C)

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, persona che gioca a football, stadio e erba

Share:
Ludovica Carlucci