Gabbiadini, reazione spropositata, due giornate e addio sfida alla Juventus

    0
    31

    Paradossalmente la probabile squalifica di Manolo Gabbiadini per la gara contro la Juventus potrebbe far tirare un sospiro di sollievo a Maurizio Sarri. Il tecnico toscano non avrà, infatti, il peso della responsabilità di dover scegliere tra Manolo, e il tridente che ha aperto la sfida sfortunata contro il Besiktas con lo scatenato Mertens come centravanti anomalo. Il Gabbiadini visto contro la Roma e nei primi minuti contro il Crotone non serve a nessuno, tantomeno ad una squadra che nel giro di qualche settimana ha perso tutte le certezze su cui aveva costruito i successi di inizio stagione.

    L’incredibile gol fallito davanti al portiere crotonese nei primi minuti di gioco e il fallo da rosso diretto (meritato) commesso a centrocampo, hanno dimostrato che l’ex attaccante sampdoriano non è in grado di supportare il peso della responsabilità di giocare in una squadra in lotta per lo scudetto e la Champions League. Insomma, Gabbiadini ha fallito probabilmente l’ultima occasione che la sorte gli aveva presentato su un piatto d’argento. Toccherà a Mertens ricoprire il ruolo di Milik. Il belga non si tirerà certo indietro e saprà dare il contributo necessario per tentare di conquistare il fortino bianconero. Ma prima c’è da giocare la difficile gara interna contro l’Empoli, in programma mercoledì sera.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Nome