Giovedì in Croazia per la qualificazione, il Napoli si qualifica se…

0
28
Ph Fabio Sasso/FPA

Il primato del girone ottenuto dopo la vittoria contro il Rijeka non mette al riparo gli azzurri da un finale di girone di Europa League insidioso. Gli azzurri per ora guidano la mini-classifica con 9 punti, due in più rispetto a Az Alkmaar e Real Sociedad, ma dovrà affrontare le ultime due gare proprie contro le due dirette concorrenti. Un compito certamente non facile soprattutto in un momento in cui la squadra sembra fare tanta fatica a trovare spazi e gol.

Giovedì alle 21 gli azzurri voleranno in Croazia dove affronteranno la squadra che è venuta a vincere al San Paolo al debutto di Europa League. Una partita insidiosa che Gattuso deve preparare bene, a partire dalla testa dei calciatori. Una vittoria garantirebbe il passaggio matematico ai sedicesimi di finale con un turno di anticipo, poi nell’ultima gara gli azzurri potrebbero legittime il primato anche solo con un pareggio. E così il cammino sarebbe certamente più agevole nella fase successiva della competizione. Ma il Rijeka è una squadra che gioca bene a calcio e ha ottenuto un ottimo 0-0 contro gli spagnoli della Real Sociedad, primatisti della Liga spagnola. 

Con un pareggio la classifica si complicherebbe soprattutto se la Real Sociedad, come sembra scontato, dovesse vincere contro il Rijeka. Il Napoli, infatti, si ritroverebbe secondo alle spalle degli spagnoli, ma con l’obbligo di vincere l’ultima gara casalinga proprio contro gli iberici per evitare di essere raggiunti dall’Az Alkmaar. Una partita da dentro o fuori che richiederebbe una tenuta psico-fisica importante. Insomma, nonostante il primato il Napoli non si è affatto assicurato il passaggio del turno di Europa League, ma Gattuso lo sa bene e chiederà ai suoi di chiudere la pratica proprio in Croazia per non correre inutili rischi nell’insidiosa gara contro la Real Sociedad.

Il fattore campo, infatti, conta relativamente: in Croazia non è mai facile giocare, ma questa volta gli azzurri non si troveranno di fronte il caldo tifo croato, ma uno stadio vuoto e questo potrebbe agevolare il compito degli azzurri.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Nome