Glasner sfida il Napoli: “E’ una squadra anti-italiana per gioco ed equilibrio, ma abbiamo un obiettivo e ce la faremo”

0
151

Tutto pronto, o quasi, per l’attesissima sfida dell’andata degli ottavi di finale di Champions League tra Eintracht Francoforte e Napoli, due squadre che arrivano in buona forma a questo incontro e che tra le loro fila vantano delle pedine di tutto conto.

Il Napoli guida il campionato con 15 punti di vantaggio sulla diretta avversaria ed uno score di 20 vittorie, il tutto mentre strappava la qualificazione ai gironi con due turni d’anticipo. Di fronte il club tedesco che milita in sesta posizione in Bundesliga, a cinque punti da Bayern Monaco e Borussia Dortmund a quota 43 punti. Ricordiamo che l’Eintracht ha strappato il secondo posto nell’incerto girone D vinto dal Tottenham.

Il tecnico del club di Francoforte, Oliver Glasner, ha aperto il giro delle conferenze stampa presentando quella che sarà l’attesissima sfida di questa sera: “Ci aspetta una partita straordinaria. Il nostro obiettivo è chiaro: andare avanti! Entrambi i club hanno squadre molto buone e stabili. Il tutto esaurito, l’atmosfera fantastica, due squadre in ottima forma: è così che dovrebbe sempre essere. Che caratteristiche ha il Napoli? Il Napoli è anti-italiano. Hanno di gran lunga la massima intensità, giocano in modo molto aggressivo senza la palla, con un pressing alto e contro-pressing incredibilmente intenso. Lo sappiamo e ci siamo preparati per questo. Ma il Napoli non può ridursi solo alla fase offensiva. Hanno un ottimo equilibrio e subiscono pochi gol. Hanno giocato una fase a gironi eccezionalmente buona”.

Poi ha aggiunto sulle condizioni di Rode“Si è allenato individualmente oggi e sarà in squadra, se non succede altro. Ma non giocherà dall’inizio”.

Glasner ha aggiunto qualcosa anche sulla tipologia di gioco del Napoli: “Conosciamo il 4-3-3 del Napoli e hanno dimostrato di poter essere compatti e pericolosi allo stesso tempo. È importante agire all’unisono senza palla e allo stesso tempo tenere impegnato l’avversario sulla difensiva”, ha sottolineato il tecnico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Nome