Il mondo del calcio piange Mino Raiola, re dei procuratori italiano scomparso a 54 anni

0
8

Questa volta è tutto vero. Il mondo del calcio piange Mino Raiola, re dei procuratori italiani e manager tra gli altri di personalità del calibro di Hirving Lozano e Zlatan Ibrahimovic. Il noto procuratore calcistico è venuto a mancare dopo una malattia che lo aveva colpito negli ultimi mesi.

Ricordiamo infatti che Raiola era stato ricoverato lo scorso 12 gennaio e sottoposto a cure mediche per una malattia polmonare e nelle scorse settimane era finito anche in terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano. Situazione poi peggiorata fino alla notizia del decesso, arrivata poco dopo le 13. Raiola aveva 54 anni.

L’annuncio della famiglia:

«Con infinito dolore annunciamo la scomparsa di Mino, il più straordinario procuratore di sempre. Mino ha lottato fino all’ultimo istante con tutte le sue forze proprio come faceva per difendere i calciatori. E ancora una volta ci ha resi orgogliosi di lui, senza nemmeno rendersene conto. Mino è stato parte delle vite di tanti calciatori e ha scritto un capitolo indelebile della storia del calcio moderno. Ci mancherà per sempre e il suo progetto di rendere il mondo del calcio un posto migliore per i calciatori sarà portato avanti con la stessa passione. Ringraziamo di cuore coloro che gli sono stati vicini e chiediamo a tutti di rispettare la privacy di  familiari e amici in questo momento di grande dolore».

Immagine

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Nome