Kouibaly: “Vi svelo una cosa di Ancelotti che non tutti sanno”

0
17

Ha giocato un’altra gara sontuosa al cospetto di grandi campioni come Neymar e Mbappe. Kalidou Koulibaly continua a crescere insieme alla squadra, come lui stesso dichiara ai microfoni di Sky. E non solo, il difensore azzurro confida la sua grande ammirazione per Carlo Ancelotti.

Oggi è andata più o meno bene, peccato per il gol preso a fine primo tempo, ma facciamo tanto per crescere e c’è da fare ancora tanto lavoro.

È sempre difficile giocare con squadre che hanno attaccanti forti come il Liverpool o il PSg. Il primo tempo era praticamente finito e dovevamo essere più concentrati, ma siamo contenti di questo pareggio perché sappiamo che il Psg ha grandi individualità.

È una squadra forte che vuole vincere la Champions e sapevamo che sarebbe stata una partita dura. Nel secondo tempo abbiamo giocato con meno timore e più coraggio: abbiamo giocato una quindicina di minuti in cui avremmo potuto segnare due-tre gol.

Che difensore sono? Mi piace soprattutto l’uno contro uno, anche se devo mettere un po’ la testa in certe situazioni. Il mister si arrabbia quando avanzo palla al piede, ma a volte va bene altre volte no.

Ancelotti? A livello di uomo è una persona davvero perbene, molto umile che ha rispetto per tutti. Mi ha colpito che prima di cominciare l’allenamento va a salutare i ragazzi della primavera. Ho più volte detto a mia moglie che spero di essere un saggio come lui quando avrò la sua età.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Nome