La fiorentina perde contro la Juve, ma quanti rimpianti per i viola

    0
    3

    Una buona Fiorentina perde contro la Juventus e si allontana sempre di più dal quarto posto. Sono i viola i primi a passare in vantaggio al 20′, ma l’arbitro Tagliavento annulla un gol regolarissimo di Bernardeschi partito in linea con i difensori bianconeri. La Juventus ne approfitta e al 39′ va in gol con Mandzukic che deposita in rete una sponda di Pogba su cross di Khedira. Allo scadere la Fiorentina protesta ancora per un fallo sospetto di Rugani su Alonso sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

    Nella ripresa la Juventus controlla e la Fiorentina cresce, ma raggiunge il pareggio solo al 39′ con Kalinic pronto e bravo a mettere alle spalle di Buffon una palla persa da Bonucci al limite dell’area di rigore. L’illusione, pero’, dura appena qualche minuto, il tempo che la Juventus serra le fila e trova di nuovo il vantaggio con Morata che da pochi passi segna al termine di una batti e ribatti in area viola su azione di calcio d’angolo. Al 43′ Kalinic si ritrova sui piedi il pallone del pareggio, ma il rigore fischiato per un fallo di Cuadrado sullo stesso attaccante viola viene neutralizzato da un superbo Buffon che si oppone anche alla successiva respinta corta. L’ultima emozione la regala ancora la squadra di Paulo Sousa che colpisce una traversa nel recupero con Kalinic.

    I Viola hanno disputato un’ottima gara dopo alcune prestazioni opache offerte di recente. Solo alcuni errori arbitrali e un super Buffon negano alla squadra di Sousa la soddisfazione di frenare la corsa bianconera verso il quinto tricolore consecutivo.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Nome