L’arma Champions, lo scudo di De Laurentiis e la salvezza di Osimhen

0
20
During the Italian Serie A Football match SSC Napoli vs US Sassuolo on 30 April, 2022 at the Diego Armando Maradona Stadium in Naples In picture: Victor Osimhen

Il sogno Scudetto è svanito, ma parte dell’amarezza può essere ‘accantonata’ per via della qualificazione matematica alla prossima edizione della Champions League. Il Napoli, dopo due anni di assenza, può dunque tornare a partecipare nuovamente nella più prestigiosa contesa calcistica continentale per squadre di club. E’ la tredicesima qualificazione del club azzurro alle competizioni europee, evento che De Laurentiis giustamente festeggia con il terzo posto che potrebbe cambiare anche le strategie sul mercato. Nessuno è incedibile, il patron azzurro è stato chiaro. Eventuali offerte saranno valutate e anche accettate se serviranno a far entrare liquidità al club. Ma i vari introiti provenienti dalla Champions, circa una cinquantina, potrebbero permettere al club di poter programmare la stagione e ‘salvare’ certe pedine che ad oggi appaiono irrinunciabili. Un nome a caso? Victor Osimhen, ‘corteggiato’ a più riprese da molti club di Premier League con il Manchester United in pole e disposto a sborsare 100 milioni di euro per il nigeriano. La forza economica proveniente dalla qualificazione in Champions potrebbe infatti diventare proprio l’arma e contemporaneamente lo scudo di De Laurentiis per difendere il suo bomber da eventuali assalti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Nome