CampionatoNotizie

Mertens corteggiato, Insigne scartato: e domani sarà di nuovo Inter

Dries Mertens e Lorenzo Insigne avranno un motivo in più per sfidare l’Inter.

Ciro è stato corteggiato a lungo dai nerazzurri. Mesi di contatti, pagine e articoli che davano ormai fatto il passaggio dell’attaccante belga al club di Antonio Conte sulla base di un biennale da cinque milioni a stagione proposto da Marotta. Ma l’amore per i napoletani e per la sua città non poteva essere tradito. Mertens è rimasto e, per di più, ha “fatto fuori” l’Inter proprio nella semifinale di Coppa Italia. Lo ricorda proprio l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport:

“Dries in primavera è stato a un passo dal firmare con l’Inter, poi ha prevalso la sua voglia di restare legato al Napoli e a Rino Gattuso che lo ha fortemente voluto. E in giugno, nella semifinale di Coppa Italia, fu proprio un gol di Mertens a far fuori l’Inter e consentire così agli azzurri di alzare il trofeo, battendo la Juve ai rigori”.

Poi c’è Lorenzo, questiona diversa per lui. Perchè fece un provino, ma venne scartato a causa della sua statura. Ad oggi forse, un gran rimpianto.

“E poi c’è quello “bravo ma bassino”, come definirono i tecnici delle giovanili dell’Inter Lorenzo Insigne, che a 13 anni fece un test per i nerazzurri. Quel piccoletto ora è anche un punto di riferimento della Nazionale e sorride a quel pensiero. Nessuna voglia di rivalsa, ma l’orgoglio di poter essere il capitano della squadra della propria città. E non è poco”.

 

Share:
Ludovica Carlucci