Mertens vs Muriel, sfida al centro dell’attacco! Occhio ai dettagli che possono fare la differenza

0
6

Si avvicina sempre di più l’attesissima sfida tra Atalanta e Napoli, gara valida per la 31esima giornata di Serie A in programma domenica al Gewiss Stadium alle 15. Ricordiamo che Luciano Spalletti, oltre agli infortunati Meret, Petagna e Di Lorenzo, dovrà fare a meno di Rrahmani e soprattutto del suo bomber Victor Osimhen, squalificato nella scorsa gara con l’Udinese.

Motivo per cui, in assenza dei numeri 9 alfa, saranno Muriel e Mertens a prendersi la scena del centro dell’attacco. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si sofferma proprio sui due attaccanti analizzandone il rendimento. Tutti e due sono tecnici e veloci, ma in maniera differente. Muriel è esplosivo, specialista in progressioni che costringono gli avversari ad arrancare. Mertens a 34 anni, quasi 35, non ha più lo spunto sul breve di un tempo, ma è cresciuto nella lettura del gioco, ormai ha un vissuto tale per cui gli viene naturale trovarsi al posto giusto nell’attimo che conta.

Un occhio di riguardo per le percentuali: il quotidiano sportivo va nel dettaglio e ci informa che quando tira, Muriel inquadra la porta nel 40 per cento dei casi, mentre Mertens centra lo specchio nel 56 per cento dei tentativi. E pure le percentuali realizzative differiscono, 16 per cento il colombiano e 28 per cento il belga. Il numero secco dei gol nell’attuale campionato conferma la fotografia: 4 reti di Muriel e 7 di Mertens, e il sudamericano ha giocato di più, seppure di poco, 994 minuti contro 926.

17/10/2020 Napoli stadio San Paolo, Campionato di calcio di serie A incontro tra SSC Napoli vs FC Atalanta.
In foto: MERTENS

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Nome