IntervisteNotizie

Politano sommerso dalle critiche, l’agente: “Ecco perché mi convinco che non si vince mai a Napoli”

Mario Giuffredi, agente di Matteo Politano, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo difendendo il suo assistito dalle critiche scaturite in seguito alla sua positività al Covid-19: “Come sempre in questa città si esagera e manca equilibrio. Nel resto d’Italia non si fa questo casino assurdo che si sta facendo a Napoli. Tutti scrivono che Politano abbia contratto il Covid a Parigi. Non potrebbe averlo preso a Napoli dopo qualche giorno di incubazione? Il primo tampone era negativo. Oltre al fatto che è doppiamente vaccinato, bisogna essere rispettosi dei calciatori. Politano vive quasi chiuso in casa con una moglie ed una figlia avuta da poco”.

Giuffredi ha aggiunto: “Bisogna criticarli per le prestazioni, non per la vita privata. Questi benedetti ragazzi, avranno diritto ad un minimo di vita privata? Avrà il diritto di due/tre giorni a Parigi? Le certezze di dove si prende il Covid non le può dare nessuno: può averlo preso a Napoli. È andato come altri calciatori in giro per l’Italia o l’Europa”.

“Questi sono ragazzi che hanno diritto alla loro vita. Ecco perché mi convinco che non si vince mai a Napoli, si eccede in tutto e di più. Matteo sta bene ed è asintomatico. Si deve negativizzare ed è assurdo che non abbia il diritto di fare 3 giorni in giro”.

Share:
Ludovica Carlucci