CampionatoNotizie

Punto d’oro contro l’Inter, il Napoli è ancora in corsa per la Champions

Un punto d’oro per il Napoli, un pareggio che tiene tutto aperto.

Il big match valido per la 31esima giornata di Serie A andato in scena nella serata di ieri al Maradona tra Napoli e Inter è terminato sul punteggio di 1-1, con la squadra di Antonio Conte che si è trovata sotto per la prima volta in tutto il girone di ritorno, ma che ha saputo reagire nella seconda frazione di gara trovando il pari con un bel gol di Eriksen.

Nessuna novità pe quanto riguarda l’undici iniziale di Gattuso che preferisce ancora una volta la presenza della punta Osimhen al posto di Mertens (subentrato poi a gara in corso),  supportata come al solito da Politano, Zielinski e Insigne.

E’ la compagine partenopea a dettare il gioco nel primo tempo con il primo tiro in porta che è proprio di Fabian Ruiz che, su assist di Insigne, conclude senza successo col mancino dal limite. Al 25′ è Koulibaly a tentare la rete del vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpendo di testa il pallone sul primo palo ma non trovando lo specchio della porta.

Un paio di brividi per il Napoli che rischia grosso dapprima con Darmian, innescato da Lukaku, che tenta di mettere un buon pallone in mezzo per Lautaro, ma l’azione viene subito letta da Insigne che disinnesca la “bomba”. Poi è Lukaku a far gelare il sangue agli azzurri scheggiando la traversa al 29′.

Incredibilmente però è la squadra di Gattuso a passare in vantaggio non senza ringraziare il portiere Handanovic protagonista, insieme a De Vrij, di un clamoroso autogol che al 36′ fa cambiare il punteggio sul tabellone proprio in favore dei padroni di casa.

L’Inter cambia atteggiamento nella seconda frazione di gara chiudendo il Napoli nella propria metà campo e rendendosi pericolosa in molteplici occasioni fino a pareggiare i conti al 55′ con Eriksen. Sprint di Hakimi sulla destra che mette in mezzo, raccoglie Darmian che ripropone al centro, la difesa azzurra libera su Eriksen che conclude al volo col mancino proprio all’angolino dove Meret non può arrivare.

Il Napoli insiste rendendosi pericoloso dapprima con Di Lorenzo che di testa sfiora il secondo palo su cui non arriva di un soffio Fabian Ruiz. Poi è l’ex nerazzurro Politano al 79′ a scheggiare l’incrocio dei pali dopo una bella azione.

La sfida termina sul punteggio di 1-1 con il Napoli che si avvicina alla zona Champions League e ora insegue la Juventus a due punti di distanza dal quarto posto in classifica.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone e persone che praticano sport

Share:
Ludovica Carlucci