Raspadori: “Segnare sotto quella curva è stato pazzesco! Bravi a crederci fino alla fine”

0
29

Vittoria di misura targata Giacomo Raspadori e primo gol in maglia azzurra per lui. Abbiamo aspettato 88 minuti per assistere a tutta la gioia incontenibile del Maradona letteralmente esploso di fronte al gol dell’ex Sassuolo che ha raccolto l’assist perfetto di Lozano bucando Dragowski sul primo palo con una conclusione fulminea.

L’attaccante ha espresso tutta la sua gioia al termine della sfida con lo Spezia ai microfoni di DAZN: Com’è stato segnare sotto quella curva? Pazzesco, ho ancora i brividi. Sono davvero contento, perché è una partita importante dove dovevamo portare a casa i tre punti. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine”.

Una delle emozioni più belle della tua carriera?
“Sicuramente una delle più belle in assoluto. Sono all’inizio, sono tutti i punti di partenza. Prima ne ho sbagliati due, dovevo segnarli. Poi è stata brava la squadra a rimettermi nelle condizioni per segnare”.

Spalletti ti ha richiamato in panchina, ma tu hai detto che volevi restare: ti sentivi il gol?
“Sono stato anche un po’ fortunato. Sono molto contento”.

In cosa dovete migliorare in partite così?
“Dobbiamo cercare di limare i dettagli. In queste partite contano quelli. Inoltre noi davanti dobbiamo fare di più”.

Com’è stato inserirsi in questo gruppo?
“Ho trovato un grande gruppo. Per un ragazzo giovane e timido come me, inserirsi in un gruppo simile è molto facile”.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone e persone in piedi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Nome