Sarri, non sono emozionato per l’esordio in Champions League

    0
    1

    Maurizio Sarri presenta in conferenza stampa l’esordi pin Champions League contro la Dinamo Kiev.

    La sensazione vedendo le partite del campionato ucraino è che una squadra con grande fisicità abituata a imporre in modo prepotente il proprio gioco con predisposizione offensiva. La Dinamo Kiev ha anche tanti giocatori di grande qualità ed ha fatto perfino meglio dello Shakhtar Donetsk.

    Non pensavo di arrivare qui perché ho sempre allenato come una passione senza pormi degli obiettivi se non quello di divertirmi. Mi sembra di arrivare alla conclusione di un cerchio, di un lungo percorso, ma non mi accontento di questo, vorrei continuare a divertirmi e quando faccio risultato mi diverto ancora di più. Vorrei una squadra che cerchi di imporre anche a livello europeo la propria filosofia di gioco.

    Durante il mese di agosto abbiamo visto tanti difensori centrali perché la difesa è una zona di campo da rinforzare, non so se lui rientrava tra gli obiettivi, ma se il ragazzo lo ha detto allora forse sì.

    La squadra deve sempre andare in campo con l’obiettivo di divertirsi e di conseguenza si diverte e fare risultato. L’obiettivo è quello che i ragazzi entrino in campo per divertirsi.

    Gabbiadini? In questo momento lo vedo sereno e più sorridente del solito. Mi sembra che nonostante abbia attraversato un mese difficile sembra che sia uscito con grande serenità e mi farebbe piacere che proseguisse su questa strada in modo da fare bene anche in campo.

    In questo momento dal punto di vista fisico la Dinamo potrebbe avere qualcosa di più. Il nostro campionato comincia già troppo presto: è una problematica che conosciamo e che dobbiamo affrontare con il palleggio anche se non è facile visto che anche loro sono abituati a giocare in questo modo.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Nome